Masseria San Iorio Agriturismo Biologico

Masseria San Iorio

di Giuseppe Cenci

Località San Iorio – Castel di Sangro (AQ)
Telefono: 0864/841037
Fax: 0864/841037

Ambiente montanoEscursionismoParco/Foresta
  • Convenzioni: COOP
  • Tutto l’anno
  • 1 appartamento da 4 posti letto
  • B&b 30,00 euro a persona
  • Punto vendita: Piccoli frutti freschi e in confettura e liquori, ortaggi freschi e sott’olio, latte di capra e yogurt
  • Nei dintorni: Parchi nazionali d’Abruzzo e della Maiella, borgo antico di Pescocostanzo, Riserva Naturale Monte di Mezzo, Oasi WWF Cascate del Rio Verde
  • Accesso: Da Napoli: Autostrada A1 Roma-Napoli, uscita San Vittore, si prosegue per Venafro. Poi direzione Castel di sangro, imboccare la fondovalle Sangro fino alla seconda uscita Castel di Sangro, poi seguire la segnaletica dell’azienda. Da Bari: A 14 uscita Val di Sangro in direzione Castel di Sangro. da Roma: A24-A25 uscita Pratola Peligna, imboccare la SS17 direzione Castel di Sangro. Da Bologna: A14-A25 imboccare la SS17 direzione Castel di Sangro.
  • Accoglienza bambini: Culla/Lettino

La Masseria San Iorio è una piccola azienda agricola montana, situata a 1000 metri di altituditine, tra il Parco Nazionale d’Abruzzo e il Parco della Maiella. La proprietaria Juliette Grosso, di professione medico, desiderava crescere la propria famiglia lontano dai rischi di una alimentazione innaturale, in un ambiente sano, rivalutando il modo in cui i suoi genitori contadini l’avevano cresciuta. Juliette decise così di vivere in una casa costruita interamente in legno, con materiali naturali ed in linea con i principi della bioedilizia. Dal 1998 tutta la famiglia è impegnata nelle attività dell’azienda agricola a conduzione biologica.
Grazie ai nonni, figli di contadini, e a loro volta contadini, è stato possibile risalire a preziose ricette e usanze che altrimenti sarebbero andate irrimediabilmente perdute. La figlia Clara si dedica al benessere degli animali del cortile, e spesso munge le capre prima di andare a scuola. Il figlio Giuseppe è studente di Ingegneria e quindi non poteva non cimentarsi con la progettazione del laghetto. Il marito Tullio è sempre indaffarato ad allestire tettoie, rifugi e l’osservatorio da dove i bambini, oggi, senza disturbare gli animali, possono osservare la vita che c’è intorno al laghetto.
Juliette, oltre a coordinare i bravissimi collaboratori della Masseria, è alla continua ricerca di piante antiche, arbusti in via di estinzione, di ricette ormai dimenticate da secoli, per poter offrire ai suoi Ospiti una gamma sempre più ricca di prodotti Biologici Tipici Regionali. Nella Masseria si organizzano corsi di danze antiche (pizzica salentina, tarantella calabrese, tammurriata napoletana) e feste tradizionali (Festa di Primavera, Festa della tosatura, Festa della trebbiatura, Festa della vendemmia, Festa del maiale). Gli ospiti hanno a disposizione un bilocale accogliente nella casa padronale, a cui si aggiunge in estate anche un piccolo rifugio in legno, perfettamente attrezzato ed autonomo, completamente immerso negli orti e nei frutteti della Masseria: un soggiorno a contatto ogni istante con la natura per gli amanti del relax.

Modulo di contatto

Cognome e Nome (richiesto)

Indirizzo (via, num)

Città

Nazione

Cap

Telefono (richiesto)

Fax

Email (richiesto)

Disponibilità
dal al

Persone
Adulti Bambini Neonati

Appartamento

Note

Clicca qui per leggere l'informativa ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs.n. 196 del 30/06/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali)

Consenso al trattamento dei dati (necessario per la spedizione della richiesta)

I Commenti sono chiusi